Per navigare in questo sito devi accettare la nostra policy sui cookie.
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

15 novembre 2018 09:48
Provincia di Bari Provincia di Brindisi Provincia Barletta - Andria - Trani Provincia di Foggia Provincia di Lecce Provincia di Taranto

Testimonial AIC

http://www.aicpuglia.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Testimonial.bossarigk-is-2.pnglink
http://www.aicpuglia.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Testimonial.collinagk-is-2.pnglink
http://www.aicpuglia.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Testimonial.gaiagk-is-2.pnglink
«
»
Loading…

Consulenti AIC

http://www.aicpuglia.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Service.professinista 5 x millegk-is-1.pnglink
http://www.aicpuglia.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Service.banner dentistagk-is-1.pnglink

Cartellate

Ingredienti:

  • 1 kg di Farina senza glutine per pane
  • 200 ml Olio extra vergine d’oliva
  • 200 ml Vino bianco dolce

Preparazione:

La preparazione dell’impasto delle cartellate è simile a quello del pane, pertanto si suggerisce di utilizzare la stessa tecnica di lavorazione per chi ha già fatto il pane in casa.

L’Impasto

  1. Disponete la farina su di un ripiano formando una fontanella
  2. Aggiungete al centro dell’impasto l’olio e poco per volta il vino
  3. Lavorare la pasta fino ad ottenere un impasto omogeneo

Consiglio n.1 – I 200 ml di Vino sono la quantità massima per l’impasto da 1 kg – si suggerisce: aggiungerne poco per volta secondo quanto ne serve per non rendere l’impasto troppo mollo

Consiglio n.2 – Se il vino non è molto dolce aggiungere dello zucchero facendolo sciogliere in un pentolino sul fornello

  • Le Rose

Poco per volta suddividere l’impasto in pezzi e stenderli utilizzando la macchina per stendere la pasta fresca [ il risultato dovrà essere una sfoglia di 3-4mm)

Suddividere la sfoglia in fascette da 1,5 – 2 cm utilizzando una rotella con lama ondulata

Prendere ogni singola fascetta ed unire gli estremi superiori ed inferiori pizzicandoli ad intervalli regolari

Giunti alla fine della fascia arrotolarla su stessa formando una rosa

Dopo aver realizzato tutte le rose lasciarle asciugare per un po' di ore per evitare che si distacchino durante la frittura

  • La Cottura
  • Friggere le rose in olio bollente
  • La Farcitura
  • Dopo aver portato il vincotto ad ebollizione immergerle una per volta rigirandole con una forchetta e disporle su di un piatto
  • Per finire decorare con un mix di zucchero e cannella consentita o con granelli di confettini colorati consentiti.
  • La preparazione di alcuni piatti tipici spesso variano in una stessa regione da zona a zona e talvolta da famiglia a famiglia, questo accade anche per le Cartellate.  Alcune varianti propongono infatti di infornarle anziché friggerle, immergerle nel miele o cioccolato senza glutine al posto del vincotto e sostituire lo zucchero per il tocco finale con mandorle o in generale frutta secca.

Sostegno psicologico

cornice newsletter

Facebook

Photogallery

photogallery

Associati all'AIC

iscriviti

Entra in AFC

AFC

Posta CDR

posta

TOP